Aumento dei prezzi dell'energia: eccolo spiegato
Home » Che aria tira? » Focus » Ecco spiegato il caro energia e come adeguarsi

Ecco spiegato il caro energia e come adeguarsi

Perché è aumentato il prezzo dell'energia? Ecco quali sono i rincari, perché si stanno verificano e come adeguarsi con i consigli di Climamarket.

ecco spiegato il caro energia e come adeguarsi

15 novembre, 2022 / Focus

Negli ultimi mesi i cittadini italiani stanno affrontando una vera e propria crisi energetica, che si riflette in un caro senza precedenti per quanto riguarda le bollette di luce, gas e acqua. Una situazione che accomuna molti altri Paesi, e che delinea un importantissimo momento storico, destinato a cambiare - forse per sempre - il nostro paradigma energetico.

Stando alle stime degli esperti, infatti, il primo trimestre del 2022 ha fatto registrare un aumento del costo dell'energia elettrica di ben il 55%, seguito da quello del gas pari al 42%. Ma perché è aumentato il prezzo dell'energia? Come vedremo più avanti assieme agli esperti Climamarket, le vere cause dietro a questo fenomeno sono molteplici: si tratta di una sfortunata congiuntura di fattori, come l'incremento del prezzo del gas su tutti i mercati internazionali - da cui storicamente dipende più del 40% della produzione elettrica nostrana -, le recenti tensioni geopolitiche e naturalmente la pandemia da Coronavirus, senza dimenticare le condizioni meteo avverse.

Fortunatamente, possiamo provare a limitare gli sprechi grazie a piccoli accorgimenti quotidiani, anche questi al centro del nostro approfondimento, e utili a risparmiare fino al 10% in bolletta sia per la luce che per la fornitura di gas metano.

Previsioni prezzo energia elettrica 2022: la misura dei rincari

A fronte di dati sempre più preoccupanti, e di previsioni di certo non incoraggianti, la crisi dell'energia sta comprensibilmente creando molti disagi a cittadini e imprese del nostro Paese. Prima ancora di capire perché è aumentato il prezzo dell'energia, e quali manovre possiamo mettere in atto per arginare gli attuali rincari, è bene provare a quantificare l'incremento esponenziale del prezzo del gas e dell'energia in tutta Europa, Italia compresa.

Negli ultimi dodici mesi, il prezzo di riferimento del gas europeo è aumentato del 550%, pari a 14 volte la sua media decennale, mentre quello dell'elettricità è salito di 10 volte, sempre rapportando i prezzi alla media degli ultimi 10 anni. Fino al 2019 - dunque pre-Covid -, il costo all'ingrosso dell'energia elettrica in Italia ha fatto registrare quotazioni medie annuali tra i 43 e gli 87 euro per megawattora venduto. L'arrivo del Covid e del conseguente lockdown, all'inizio del 2020, ha innescato una durissima contrazione del fabbisogno energetico a livello globale; questa, unita ad un surplus di offerta, ha comportato un inevitabile crollo del prezzo dell'energia, quantificato per circa 22 euro per megawattora.

Solo nel secondo semestre del 2021 abbiamo assistito ai primi accenni di ripresa economica, con la domanda di energia elettrica a crescere esponenzialmente man mano che la macchina produttiva si risvegliava dal suo lungo torpore. Nel frattempo, però, l'offerta è andata scarseggiando, e nel dicembre dello scorso anno si è toccata la media record di 281,24 euro per megawattora, con costi in bolletta di luce e gas praticamente raddoppiati.

Perché l'energia elettrica aumenta: le cause dietro i rincari

L'aumento dell'energia elettrica, come accennato, è quindi dovuto a più cause scatenanti, verificatesi negli ultimi anni con una sincronia preoccupante.

Covid e aumento del costo dell'energia 

Tra i principali fattori che rispondono alla domanda "perché è aumentato il prezzo dell'energia?" è impossibile non menzionare il Covid. La lunga pandemia ha ostacolato - se non addirittura bloccato - le normali attività economiche europee, causando uno squilibrio senza precedenti tra domanda e offerta. Il boom di domanda con la recente ripresa economica, assieme all'offerta limitata delle compagnie elettriche, hanno lasciato spazio all'attuale situazione, che vede i prezzi delle forniture lievitare alle stelle.

Fattori meteo sfavorevoli

Le temperature estremamente rigide dello scorso inverno hanno messo a dura prova le scorte di gas naturale globali, costringendo molti Paesi ad attingere alle proprie risorse strategiche per far fronte al fabbisogno dei cittadini e delle industrie. Il risultato è stata una carenza critica di gas, e un inevitabile aumento di prezzo della risorsa sul mercato all'ingrosso. L'energia elettrica ha seguito la stessa sorte, essendo fortemente dipendente dalla disponibilità di gas naturale. Non solo, sempre nel 2021 l'Europa è stata travolta da un'anomala siccità di vento, che ha ridotto drasticamente l'energia prodotta dagli impianti eolici, costringendoci ad attingere ancor di più alle fonti fossili - tra cui proprio il gas metano.

Elettricità in aumento per le tensioni geopolitiche internazionali

In ultima analisi, non dobbiamo sottovalutare le tensioni geopolitiche tra Russia e Ucraina, che si riflettono sul resto d'Europa. A seguito del recente conflitto, il Governo russo sta portando avanti una condotta che limita l'ingresso del gas in Europa. Considerando che la Russia è il principale fornitore italiano, e che eroga da sola circa il 41% del fabbisogno europeo di gas naturale, il prezzo del metano non poteva che salire vertiginosamente.

Risparmio in bolletta: cosa fare

Certamente l'aumento del prezzo di energia elettrica è un fenomeno destinato ad attenuarsi nel tempo, ma è probabile che ciò non accada nel breve periodo. Di conseguenza, con bollette che si prospettano ancora salate, l'unica soluzione è ridurre i consumi, andando ad investire su soluzioni orientate al risparmio energetico e all'ecosostenibilità; queste fanno bene sia al nostro portafogli che all'ambiente, e si traducono soprattutto nella produzione di energia elettrica da fonti rinnovali, incentivate dal Governo tramite i Bonus ed Ecobonus stanziati su cui è possibile usufruire dello sconto immediato in fattura

Nel nostro piccolo, possiamo mettere in atto alcuni accorgimenti per rendere la nostra casa più smart. Prima di tutto andando a sostituire gli elettrodomestici più vecchi con quelli di nuova generazione ad alta efficienza energetica - attenzione quindi alle etichette energetiche! Cerchiamo pure di ridurre l'uso del forno tradizionale, favorendo la cottura in microonde, di avviare la lavastoviglie e la lavatrice solo a pieno carico e a temperature più basse; in bagno, invece, evitiamo di sprecare acqua calda inutilmente quando facciamo la doccia, mentre abbassando di un solo grado il riscaldamento di casa riusciremo a ridurre la bolletta del gas di circa il 10%.

 

Iscriviti alla nostra newsletter
15 € di sconto*

*coupon cedibile valido 12 mesi su una spesa minima di € 500

Mondo Climamarket

Non solo leader nella climatizzazione: sosteniamo eventi, iniziative e progetti. Scopri tutte le nostre attività.

Seguici sui social
CLIMAMARKET.IT

Vuoi ricevere maggiori informazioni?
I nostri esperti sono a tua completa disposizione

numero verde

DAL LUN AL VEN
9.00 - 18:00

Gratuite per ordini superiori a € 250
Il costo è di 10€ per ordini fino a € 250

La data di consegna è indicata in scheda prodotto

btn
sda
Riconoscimenti

TOP SHOP 2022 - 2023

TOP SHOP 2021 - 2022

Pagamenti sicuri
metodi pagamento footer
metodi pagamento footer mobile

CLIMAMARKET.IT

Vuoi ricevere maggiori informazioni?
I nostri esperti sono a tua completa disposizione

numero verde

DAL LUN AL VEN
9.00 - 18:00

Gratuite per ordini superiori a € 250
Il costo è di 10€ per ordini fino a € 250

La data di consegna è indicata in scheda prodotto

btn
sda
Riconoscimenti

TOP SHOP 2022 - 2023

TOP SHOP 2021 - 2022

Pagamenti sicuri
metodi pagamento footer
metodi pagamento footer mobile
Confronta